La relazione di coaching si basa su accoglienza, ascolto, alleanza e autenticità

La relazione di coaching si basa su Accoglienza, Ascolto, Alleanza e Autenticità

Così come scrive Raffaello Rossi, Counselor ed esperto di comunicazione e relazione di aiuto e come ribadito e teorizzato anche da Alessandro Pannitti e Franco Rossi della scuola INCOACHING, la relazione di coaching si deve concentrare sulla persona in quanto tale e non sulla persona come portatrice di un problema. Peggio ancora dare priorità al problema dimenticando la persona.

Per fare ciò è utile tenere a mente le quattro A della relazione efficace di coaching:

  • Accoglienza, che sta a significare assenza di giudizio, rapporto sereno e consapevole con il tempo, capacità empatica e accoglienza di sé prima (e oltre) che dell’altro
  • Ascolto, ovvero lo sviluppo e l’utilizzo del silenzio, delle domande e del feedback d’ascolto, ricordandoci di mantenere una posizione “meta” e un sano “disorientamento”. Una buona accoglienza fa da cornice a un buon ascolto
  • Alleanza e fiducia incondizionata senza se e senza ma
  • Autenticità come terreno fertile in cui coltivare accoglienza, ascolto e alleanza

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Il sito utilizza Cookies propri e di terze parti. Per continuare presta il tuo consenso all'utilizzo di Cookies. Approfondisci.

COSA SONO I COOKIES?
I cookie sono piccoli file di testo che vengono salvati sul tuo computer quando visiti determinati siti internet.

INDICAZIONI GENERALI
Per il sito www.matteotessarotto.com e relativi sotto-domini utilizziamo cookie, chiedendone il consenso all'utente ove la legge o i regolamenti applicabili lo prevedano, per agevolare la navigazione e personalizzare le informazioni rivolte all’utente. Utilizziamo inoltre sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti, quali ad esempio indirizzo IP, tipo di browser e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza.

Ti informiamo che se deciderai di disabilitare o rifiutare i cookie alcune parti del sito www.matteotessarotto.com e relativi sotto-domini potrebbero essere inaccessibili o non funzionare correttamente.

Pertanto per un utilizzo completo di questo sito sarebbe opportuno che l’utente configurasse il proprio browser in modo che accetti la ricezione di tali cookie. I cookie non sono dannosi per il tuo computer, tablet o smartphone. Nei cookie generati dal sito www.matteotessarotto.com non vengono conservati dati identificative personali ma solo informazioni criptate.

chiudi